Petali e fiori come pietre preziose

La Natura Incastonata

La forma è quella più semplice: corolle, steli e petali che prendono forma grazie a un omaggio a Madre Natura. Invita a uno stile bucolico e genuino che sprigiona energia positiva anche con la sua declinazione più romantica. Le rose, regalate o indossate, profumano esse stesse d’amore, le peonie evocano la timidezza mentre il ranuncolo sa di una dolce malinconia.

PEONIA:

Fioriscono una sola volta all’anno e per un lasso di tempo di tempo piuttosto breve. Eppure i fiori delle peonie sono scenografici. 

Bellezza a parte, ne esistono a fiore semplice, doppio, stradoppio, di colore rosso, rosa, bianco o borgogna: tutte non necessitano di particolari cure ma garantiscono fioriture generose. La fioritura della peonia avviene una volta all’anno (dai primi di aprile ai primi di giugno a seconda la specie) ed è anche abbastanza rapida: purtroppo lo spettacolo dura solamente pochi giorni. Non resta che ammirarne le foglie ad arricchire il giardino.

La peonia è sinonimo di stima, rispetto, eleganza ed un augurio per una lunga vita. In Oriente è simbolo di fortuna e di un matrimonio felice. In Europa è detta anche rosa senza spine ed è simbolo delle storie d’amore romantiche. Si regala la peonia il dodicesimo anno di matrimonio, anche in segno di eternità. Una promessa che il fiore rappresentava anche secondo la mitologia greca. Tutto risale a quando Peon, medico degli dei e allievo di Esculapio, curò Plutone da una ferita usando proprio radici di peonia. Il dio, per ringraziarlo, donò a Peon l’immortalità trasformandolo in un fiore: la peonia.

OPALE:

E’ un quarzo amorfo(non ha forma ben definita, allo stadio solido è privo di struttura cristallina)composto di anidride silicica ed acqua.

Ha trasparenza notevole solo nella varietà chiamata Ialite. La formazione dell’opale avviene mediante lento deposito geologico di un gel colloidale di silice a bassa temperatura. L’opalescenza, il gioco di colori e di luce presentato dai campioni di opale, è dovuta ad effetti di interferenza ed alla diffrazione della luce causata a sua volta dalla regolare disposizione delle sferette di silice, le quali si dispongono in forma regolare e tridimensionale.

Come ogni donna è unica nella propria personalità e nel proprio essere speciale, così anche i fiori e le foglie sono diversi l’uno dall’altro per forma, sfumature e nervature. Minuscoli dettagli, voluti dall’imprevedibilità di Madre Natura, che vengono messi in risalto dallo straordinario fascino delle pietre.

Anche quest’anno in occasione della 27° edizione primaverile di Carpinfiore cerchiamo di donarvi un breve frammento di bellezza tra il profumato mondo dei fiori, e quello incantevole delle pietre e dei gioielli.

Un abbinamento alla settimana tra le due forme più antiche della natura: i fiori e i cristalli abilmente lavorati dalla mano dell’uomo.

Prodotti Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *